RESTAURO DELLO JADRAN 2017-2020

Tradizionale batea da pesca della laguna di Grado, isola un tempo sede di patriarchi, lo JADRAN (ADRIATICO in dalmata) è stato da lì portato a Venezia dai noi osti del Adriatico Mar attraverso l’antica rete romana di canali interni e lagune che fin dai primi secoli dopo Cristo collegano il litorale nord-orientale del Mare Adriatico. Questo passaggio tra silenziose lagune e canali artificiali, tra acque marine che diventano fluviali e viceversa, attraverso canneti, chiuse, casoni da caccia e campanili medioevali è un’esperienza unica, che consigliamo di fare a chiunque.

Arrivato a Venezia, lo JADRAN é stato restaurato adattandolo alle necessità della laguna di Venezia; necessità in parte diverse da quelle della laguna di Grado. E’ stato questo lavoro di restauro un interessante spunto per analizzare e riflettere con locali maestri d’ascia sulle due differenti modalità di marineria . Oggi lo spavaldo JADRAN é la nostra barca aziendale e, divenuto parte integrante della nostra attività e quotidianeità, con esso trasportaimo il vino al Mar.